Lun. Mag 20th, 2024

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha elogiato venerdì “l’ambizione e la velocità” dell’Ucraina nel programma di riforme per l’adesione all’Unione europea e spera che questi progressi si riflettano nelle decisioni dell’UE-27 il prossimo autunno. In una conferenza stampa in Svezia, il capo dell’Esecutivo europeo ha difeso il fatto che l’adesione all’UE è un processo “graduale”, con la relazione sull’allargamento del prossimo autunno come prossimo obiettivo, ma ha anche lodato la “velocità e l’ambizione impressionanti” dimostrate da Kiev.
Il Presidente della Commissione europea ha ricordato che l’Ucraina dovrebbe compiere passi avanti sulla strada delle riforme europee “con qualità” e velocità, in modo che la relazione sui progressi dell’adesione rifletta questi risultati. “E questo, ovviamente, si spera porterà a decisioni interessanti e positive da parte del Consiglio”, ha dichiarato.

Inoltre, Von der Leyen ha dato il via al semestre di presidenza dell’UE insieme al primo ministro svedese Ulf Kristersson, che ha difeso l’impegno di Stoccolma per l’adesione dell’Ucraina all’UE, ma ha anche sottolineato che devono essere seguite le regole e il giusto processo di adesione. “C’è un calendario per questo e la relazione riferirà sui progressi compiuti”, ha insistito il leader scandinavo.
Kristersson ha inoltre affermato che una delle priorità del semestre svedese sarà quella di avere un’Europa più sicura, per questo ha definito la vittoria dell’Ucraina sulle truppe russe “esistenziale” e ha difeso la prosecuzione del sostegno politico, militare, economico e umanitario al Paese dell’Europa orientale.

Von der Leyen ha anche ribadito che l’UE continuerà a sostenere Kiev su tutti i fronti, “dal primo giorno e per tutto il tempo necessario”. Ha poi aggiunto che nei prossimi mesi Bruxelles si metterà al lavoro per la ricostruzione del Paese ed erogherà la più grande assistenza macrofinanziaria mai concessa a un Paese terzo, pari a 18 miliardi.
In conclusione, Von der Leyen e Kristersson hanno entrambi sottolineato l’importanza di mantenere unità all’interno dell’UE-27 affinché possano essere raggiunti gli obiettivi condivisi dall’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *