Lun. Mag 20th, 2024

Sabato 14 ottobre è stata una giornata davvero movimentata per il soccorso alpino e speleologico siciliano. L’organizzazione del Cnsas Sicilia ha lavorato intensamente per recuperare un anziano cacciatore, il quale purtroppo si era fatto male alla caviglia nella zona di Contrada Lavina, nel territorio di Mascali, sul versante nord dell’Etna.

Nel momento in cui ricevettero l’allerta dalla centrale operativa del 118, le squadre di soccorso si diressero immediatamente sul luogo dell’incidente, accompagnate dal personale sanitario. Una volta che l’arto ferito fu immobilizzato, i soccorritori utilizzarono una comoda barella portantina per trasportare l’uomo fuori dalla densa boscaglia e dal ripido sentiero fino all’ambulanza, opportunamente parcheggiata in prossimità della strada principale, per poterlo successivamente trasferire in ospedale.

Il Soccorso Alpino in Sicilia è una squadra che permane sempre pronta ed è costantemente pronta ad intervenire in caso di incidenti che avvengono su pareti di roccia, sentieri di montagna, ambienti innevati, scogliere, grotte, gole fluviali o nel caso di persone disperse in ambienti montani difficili e ostili. Nel caso in cui si necessiti l’intervento del Soccorso Alpino è indispensabile chiamare il numero unico di emergenza, il 112, specificando che si richiede un soccorso sanitario in ambiente montano o accidentato.

L’operatore che risponde alla chiamata al 112, seguendo una specifica “Procedura operativa per ambienti montani e accidentati”, trasmette immediatamente la chiamata di soccorso alla centrale operativa del 118, la quale avvisa tempestivamente il soccorso alpino e speleologico. Queste pronte azioni hanno permesso di salvare numerose vite in situazioni estreme e di difficile accesso.

Il soccorso alpino e speleologico in Sicilia richiede una particolare attenzione e prontezza da parte degli operatori, che devono affrontare le sfide legate all’ambiente montano e alla natura selvaggia. Le squadre di soccorso, formate ed addestrate per ogni evenienza, sanno come gestire le situazioni di emergenza e assicurare il salvataggio delle persone in pericolo.

Il recupero del cacciatore ferito sull’Etna rappresenta soltanto uno dei tanti interventi che il Soccorso Alpino affronta con grande dedizione ogni giorno. Grazie all’impegno e alla professionalità di questi esperti, le persone possono sentirsi sicure anche durante le attività all’aria aperta, anche in ambienti montani difficili ed impervi.

La sicurezza è assolutamente fondamentale durante le escursioni in montagna o in qualsiasi altro ambiente naturale. Seguire le regole di sicurezza, pianificare l’itinerario in anticipo, essere correttamente attrezzati e costantemente attenti alle condizioni meteorologiche sono azioni vitali. In caso di emergenza, è fondamentale chiamare immediatamente il numero di emergenza e fornire informazioni precise sulla posizione e sulla natura dell’incidente.

Il soccorso alpino e speleologico in Sicilia è sempre a disposizione, garantendo interventi tempestivi e professionali in caso di emergenze in ambiente montano. Grazie a questa preziosa risorsa, gli appassionati di montagna, gli escursionisti e gli avventurieri possono godersi le bellezze naturali senza preoccuparsi per la propria sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *